NX server manager

Configurazione di NX Server Manager su Ubuntu Intrepid 8.10

NX server managerOggi ho scoperto che esiste un’interfaccia web distribuita gratuitamente da nomachine.org per la gestione dei server NX, si chiama NX Server Manager.
Anche se non ho capito se ne esiste anche una versione a pagamento con funzionalità aggiuntive di seguito descrivo brevemente in italiano la procedura per l’installazione e la configurazione del Server Manager.


La macchina in cui è stato installato NX server Manager è la stessa in cui gira anche NX server e il sistema operativo è Ubuntu 8.10 Intrepid Ibex, Sottolineoma che NX server manager può gestire anche NX server su macchine diverse.
La fonte di questo mini-howto la potete trovare sul sito ufficiale, in inglese, all’indirizzo seguente: http://www.nomachine.com/documents/manager/install.php

Pre-requisiti

NX Server Manager richiede che siano già installati:

La procedura rapida

  1. Scaricate il pacchetto .deb di NX Server Manager dalla pagina http://www.nomachine.com/download-manager.php?os=linux
  2. Installate il pacchetto facendo doppio click in nautilus (per usare Gdebi) oppure da linea di comando digitate dpkg -i nomepacchetto.deb
  3. Aprire come root il file /etc/apache2/apache2.conf e inserire la seguente direttiva (di solito in fondo al file va bene) per includere la configurazione di un virtualhost per NX Server Manager:
    # Include NX server Manager configuration:
    Include /usr/NX/etc/manager.conf
  4. Aprire come root il file /usr/NX/etc/manager.cfg e modificare i parametri seguenti:
    ApacheUname = “www-data”
    ApacheGname = “www-data”
    ApacheHTTPDReloadCommand = “/etc/init.d/apache2 reload”
  5. Aprire un terminale e digitare i seguenti comandi per attivara la nuova configurazione di NX server manager e riavviare Apache:
    sudo /usr/NX/bin/nxmanager –update
    sudo /etc/init.d/apache2 restart
  6. Nel caso che NX server sia configurato per usare l’autenticazione tramite nomi utenti e password propri (e quindi non utenti di sistema autenticati tramite SSH + PAM) digitate il comando seguente sostituendo la parola USERNAME con un nome utente già esistente di NX server in modo da renderlo amministratore:
    sudo /usr/NX/bin/nxserver –useradd USERNAME –administrator
  7. Puntate il vostro browser web all’indirizzo:
    http://ip-del-server/nxmanager
  8. Effettuate il login con le credenziali di default
    user: nxmanager
    pass: nxmanager
  9. Create subito un nuovo utente cliccando su Manager e poi su add specificando, tramite la casella, che ha i privilegi di amministratore
  10. Effettuate il logout
  11. Accedete con il nuuovo utente e cancellate immediatamente quello vecchio
  12. Andate su Servers e aggiungete il server locale specificando i parametri seguenti:
    Server name: nome del server come impostato in /etc/hostname
    Host name: URL o IP della macchina (va bene anche localhost)
    Port number: numero di porta su cui gira l’istanza SSH di NX
  13. Per aggiungere altri server ripetete il passo precedente e poi, cliccando su ogni singolo server, potrete gestire le configurazioni dopo aver fatto il login con i dati di un utente valido per il server NX che volete gestire

NOTA: la configurazione delle chiavi SSH e altre operazioni particolari vanno fatte sempre manualmente, anche perchè vanno eseguite con i permessi di root. Per queste operazioni potete consultare la pagina http://www.nomachine.com/documents/server/install.php.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.