Non siamo pronti finché non ci sono le infrastrutture

Hai ragione, e hai detto bene a sollevare il problema delle infrastrutture. Ma l’importante è non trasformarsi nel solito cane di razza italiana che si morde la coda: infatti, se chi ha la possibilità di utilizzare mezzi informatici, non riesce ad usarli perché chi eroga i servizi non investe soldi, allora tornerà per forza allo sportello. E questo non produrrà la massa critica necessaria per investire in maniera proficua sui servizi telematici da parte di chi li offre. E il giro di valzer ricomincia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.