Logo NIC.it

Che NIC sia maledetto

Logo NIC.itTranquilli, Nic non è una persona…non sono avvezzo a mandare maledizioni di tale portata e qualche povero diavolo, anche se fosse una persona proprio cattiva.
Chi è NIC? E’ l’ennesimo tentacolo della burocrazia italiana, emanazione della onnipresente incompetenza del legislatore.
NIC è il registro italiano dei nomi a dominio .it, la falce amministrativa dell’authorithy per la gestione dei domini .it.


Non tutti forse sanno che l’Italia è uno degli ormai rari paesi (e approssimo per difetto perché onestamente non ne consco altri personalmente) che ancora per registrare i domini internet utilizzano i due mezzi più in antitesi con la cosiddetta era dell’informazione (di cui internet è secondo i più la massima espressione).
Volete sapere quali?

LA CARTA E IL FAX

Avete capito bene, stamattina per la decima volta una lettera per la registrazione di un dominio di un cliente è stata rifiutata perché non si legge bene!!!
CAZZO!!
Scusate l’esclamazione ma non mi riesco a trattenere!

Vi rendete conto che in Italia usiamo la CARTA per registrare i DOMINI INTERNET ? Siamo nel 2009 d.C. e ancora usiamo la carta per registrare i domini. E’ un po’ come usare in grimaldello per aggiustare un televisore. Temo veramente che ci siamo rimasti solo noi!
Intendiamoci, non è colpa degli impiegati del NIC, anche se alcuni in effetti avrebbero bisogno di una visita oculistica, ma della legge che li obbliga a garantire che la firma su un foglio di carta sia valida e leggibile! Qualsiasi impiegato a 1000 euro al mese si rifiuterà di prendersi la briga di essere citato in giudizio in caso di diatribe sulla registrazione, e non vedo come potrebbe essere altrimenti.

La cosa assurda è che bisogna usare la carta. Il fax tra l’altro non è neanche il metodo standard, in realtà è una sorta di “concessione” in deroga a quanto prevede la legge per evitare di inviare tutte le lettere per posta ordinaria. L’invio per posta cartacea in realtà è proprio quanto prevede la legge. L’authorithy per i domini ha in pratica intercesso per questa modalità di registrazione via fax, ma qualsiasi avvocato di questo paese vi potrà garantire (e che qualche avvocato che legge mi corregga se sbaglio) che una firma su un fax dal punto di vista contrattuale ha un valore assolutamente nullo, a meno che non sia tra avvocati che difendono una stessa parte.

Ora io mi chiedo, se in India e in Cina fanno registrare domini senza firmare pezzi di carta, perché non possiamo farlo anche in Italia?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.