Foto Sophia Micic

Star Trek: lettura politica di Sophia Micic

Foto Sophia MicicHo letto un interessante articolo di Sophia Micic (professoressa associata di Scienze Politiche presso la Northeatern Illinois University)  che utilizza una chiave di lettura molto politica e soprattutto molto americana per Star Trek, con particolare riferimento all’ultimo film ma anche a tutte le altre serie e film della saga.
Il titolo dell’articolo è: STAR TREK E LA MISSIONE CONTINUA DELL’IMPERIALISMO AMERICANO.

L’articolo originale in inglese di fine maggio 2009 potete trovarlo qui: http://www.counterpunch.org/mihic05292009.html, per chi volesse una discreta traduzione in italiano potete invece leggerla cliccando qui.

La chiave di lettura è particolarmente strana, e concordo subito su una cosa con l’autrice: i fan appassionati la insulteranno e basta!
Però devo dire che da povero europeo la prospettiva che la Micic offre mi fa riflettere sulla realtà americana, suggerendomi che neanche negli States è tutto oro quello che luccica…anzi, forse è più probabile che sia una canna di fucile.

Locandina Star Trek XIAlcuni accostamenti che fa sono a dir poco tirati: Star Trek come bombe al Napalm sul Vietnam stride un bel po’!
Ormai il cinema americano è così onnipresente nell’offerta cinematografica che ho sviluppato un po’ di anticorpi naturali al panamericanesimo (mio neologismo personale) che mi aiutano a valutare la scena cercando di “scartare” le sparate frequenti di panamericanesimo, tipo, per fare un esempio, le sviolinate sulla bandiera o il fatto che il buon Dio, in caso di miracolosi salvataggi, sembra salvare sempre per primi i cittadini con passaporto americano.
Però detto da una docente americana (almeno credo che lo sia) non posso fare a meno di analizzare con un minimo di giudizio critico il problema. Quello che lei dice va ovviamente al di la del film, è un collegamento tra la vita che si fa negli USA e i messaggi che vengono distribuiti tramite film che vengono prodotti in USA.
Le argomentazioni della Mici mi paiono verosimili, e ammetto che domande simili me le sono fatte anch’io vedendo alcuni episodi o film di Star Trek.
Sfortunatamente però non ho le basi per dare un giudizio di merito.
Unica parziale eccezione: a mio avviso nella serie Start Trek: TNG l’ “imperialismo” è molto meno presente che in tutte le altre serie e film.

Probabilmente se non avessi letto già alcuni libri che trattano Star Trek in chiave non puramente cinematografica (Etica, Fisica, Sociologia, Biologia) anch’io avrei giudicato acriticamente questo articolo come un’elucubrazione di una che non ha di meglio da fare.
Ma ancora una volta mi stupisco di quanti significati diversi e complessi siano contenuti in Star Trek, o, quantomeno,  di quanti spunti di rilfessione diversi ci siano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.