I miei regali di Natale

Siccome tutti fanno un regalo a se stessi per Natale io ho scelto il mio, con poca originalità forse, ma sicuramente con molta soddisfazione: libri!
In particolare, oltre ad un singolare catalogo di sigari e uno di rum, mi sono voluto regalare un paio di classici di cui mi sono reso conto di non aver mai letto e approfondito le versioni integrali: La trilogia della Fondazione di Asimov e Viaggio al centro della terra di Verne.


Per i più curiosi delle mie frequentazioni narrative ho deciso di pubblicare il contenuto del mio auto-regalo di Natale:

  • Zzzoot. Fulminati in azienda. L’innovazione, la crisi e l’ernia manageriale – A quanto dicono un must per affrontare la vita aziendale del 21° secolo.
  • Evasori. Chi. Come. Quanto. L’inchiesta sull’evasione fiscale – Niente di nuovo, ma meglio saperne di più, per più di un motivo.
  • Sigari – Una passione che apprezzo sempre di più
  • Il piacere del Rum. Storia, tradizioni e guida alla degustazione del nettare del Caribe – Una passione che apprezzo come quella dei sigari
  • Saint-Clair. La caduta dei templari – Romanzo storico su un fatto che ho sempre solo sentito dire: il tradimento di saint-Clair e la fine dei templari
  • Trilogia della Fondazione – La base della fantascienza moderna, in pratica un argomento che vorrei studiare e non solo leggere
  • Viaggio al centro della terra. Ediz. integrale – Si può leggere alle elementari, si può vedere qualche vecchio film degli anni 50 ma l’edizione integrale non l’ho mai letta.
  • La strada delle croci – Autore nuovo, bisogna sempre allargare gli orizzonti
  • La tomba di Alessandro. L’enigma – Altro romanzo storico, stavotla di un autore italiano

Per chi volesse farmi un regalo di Natale, un libro è sempre ben accetto! Wink


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.