Neutralità della rete internet: non morirà nessun bambino per la qualità del servizio

Come al solito raccomando di non fidarsi ciecamente di chi vi fa un’offerta commerciale, pur legittima, ma cerca di convincervi basando l’argomentazione su un sentimento personale e non sulla bontà di una proposta commerciale.
State accorti soprattutto se il sentimento è evocato usando bambini, malattie, salute e pietà popolare.
Se qualcuno dice che senza gestire la prioritizzazione del traffico internet la qualità del servizio non sarà adeguata a salvare i bambini in ospedale, la probabilità che vi sta prendendo per il culo è molto alta.

LEGGETEVI questo post di Stefano Quintarelli:

http://blog.quintarelli.it/blog/2013/09/e-un-momento-topico-e-arrivata-lattesa-proposta-di-norme-del-commissario-eu-neelie-kroes-che-se-approvato-determiner%C3%A0-il.html

è molto lungo, ma ne vale la pena non farsi prendere in giro su questo argomento.

Ed è utile anche per dimostrare ancora una volta come bisogna cercare di informarsi leggendo pochi giornali di carta e cercando di non guardare i telegiornali italiani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.